Deumidificatore a Sali

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

È questa la tipologia di deumidificatore più diffusa per risolvere piccoli problemi legati all’umidità.

Per lo più si tratta di prodotti fai da te, che vengono usati in ambienti di dimensioni molto ridotte, come possono essere armadi o angoletti di metratura limitata.

Questi modelli di deumidificatore sono quelli preferiti da chi, non avendo situazioni particolarmente gravi da dover risolvere, non vuole spendere troppo denaro acquistando prodotti professionali che utilizzano energia elettrica per alimentarsi, cosa che andrebbe a riflettersi sui costi in bolletta.

Ne esistono svariati tipi. Spesso vengono utilizzati non tanto per risolvere problemi di umidità eccessiva, ma per evitare il riformarsi di nuove muffe, quasi avessero uno scopo preventivo.

Al contrario dei loro fratelli maggiori, i deumidificatori che funzionano attraverso l’utilizzo di sali hanno un periodo di vita limitato ed una volta che i sali si sono scaricati è necessario acquistarne o fabbricarne uno nuovo, quando non sia possibile sostituire i sali stessi.

Alcune lampade di sale che potete trovare su Amazon.it

Lampada di sale HimalayaPeso
Lampada di sale Salgemma dell'Himalaya4-6kg
Lampada di sale Himalayano 3-5 Kg3-5 Kg
Lampada di sale Salgemma dell'Himalaya2-3 kg
Lampada si sale dell'Himalaya4-6 kg
Lampada di sale dell'Himalaya media2-3 kg

Come scegliere il deumidificatore a sali

La gamma di deumidificatori a base di sali è ampia ed adatta un po’ a tutte le necessità.

Proprio per questo motivo è bene avere ben presente la situazione dove vogliamo usarlo prima di procedere con l’acquisto, per evitare di entrare nel panico di fronte a svariati modelli che altrimenti potrebbero sembrarci tutti uguali.

Di solito questo tipo di deumidificatori viene utilizzato per ambienti molto piccoli, come possono essere armadi, ma anche furgoncini, angoletti ben delimitati all’interno della casa e stanze di dimensioni contenute.

Questi deumidificatori, è giusto ribadire il concetto, non fanno miracoli e possono essere utili soltanto per risolvere problemi ben circoscritti. Per situazioni dove il tasso di umidità è alto, ma anche per migliorare la condizione di ambienti ampi, è sempre necessario ricorrere a prodotti come un deumidificatore portatile.

Nella scelta del deumidificatore a sali va quindi fatto riferimento, oltre che alla metratura dell’ambiente da sanificare ed alla presenza di un contenitore di raccolta dell’acqua anche alla capacità assorbente del deumidificatore stesso, che può variare in base ai modelli.

L’acquisto di questa tipologia di deumidificatore non crea particolari problemi, è infatti possibile acquistarli ovunque, dai supermercati fino ai negozi online.

Perché scegliere un deumidificatore a sali?

Di solito, chi si rivolge verso l’acquisto di questa tipologia di prodotto, è una persona che non vuole spendere cifre eccessive per ricorrere ad un deumidificatore elettrico, del quale probabilmente non ha un reale bisogno.

Infatti i prodotti che funzionano sfruttando le capacità assorbenti dei sali danno risultati soddisfacenti soltanto se utilizzati in condizioni limitate, dove non ci sia un tasso troppo alto di umidità da assorbire. Una volta assodato che il deumidificatore a sali è quello che si adatta meglio alle nostre esigenze, andiamo a vedere quelli che sono gli aspetti positivi legati al suo utilizzo.

Prima di tutto non usano energia elettrica, aspetto che produce effetti positivi sull’ambiente, ma anche sulla bolletta energetica. Possono essere spostati senza nessun problema, essendo oggetti di piccole dimensioni oltre che particolarmente leggeri e maneggevoli.

Occupando uno spazio limitato sono adatti a tutti gli ambienti, come ad esempio angoletti difficili da raggiungere, ma possono essere anche inseriti all’interno di armadi e auto.

I deumidificatori a sali sono apprezzati in modo particolare da tutti coloro che cercano di salvaguardare l’ambiente, poiché, per svolgere la loro funzione, usano soltanto sostanze naturali che agiscono naturalmente sfruttando le loro capacità assorbenti.

Pro e contro

Se siete alla ricerca del deumidificatore perfetto sappiate, però, che questo non esiste.

Anche il modello migliore avrà sempre dei difetti, cosa che accade anche con i deumidificatori a sali. Vediamo però prima quelli che sono i loro lati positivi. Sono piccoli, cosa che li rende adatti ad essere utilizzati in infinite collocazioni, ed il loro peso ridotto ne fa un prodotto che può essere gestito in modo pratico ed immediato.

Il loro funzionamento è basato sul potere assorbente dei sali e non fa utilizzo di corrente elettrica, evitando così di andare ad incidere sui consumi energetici.

Per finire: non danneggiano l’ambiente (anche se bisogna valutare che tipologia di sale viene inserito).

Andiamo adesso a vedere quelli che sono gli svantaggi legati al loro utilizzo. Purtroppo la potenza di un deumidificatore a sali non può essere minimamente paragonata a quella di un prodotto elettrico.

La loro azione produce infatti effetti positivi soltanto in ambienti medio piccoli, dove non ci sia un tasso di umidità troppo elevato.

Hanno una vita limitata, infatti quando i sali si sono esauriti va buttato e sostituito con uno nuovo, tranne nei casi dove è possibile sostituire le sostanze assorbenti. Alla fine tutto va però visto con gli occhi di chi deve acquistare il deumidificatore, infatti alle volte quello che può essere visto come un difetto diviene un punto di forza.

Condividi

Nessun Commento

Aggiungi il tuo